1

polizia vc

VERCELLI -11-03-2019 - Due arresti della Polizia di Stato per tentata estorsione aggravata in concorso nella serata di ieri, domenica 10 marzo. Una donna ha allertato la Sala Operativa della Questura di Vercelli, in quanto erano entrati in casa sua due uomini che con un coltello iniziavano a minacciarla chiedendole soldi. Un equipaggio della Squadra Volante, giunto immediatamente sul posto, li rintracciava e i due, alla vista degli agenti, hanno provato a fuggire ma sono stati raggiunti e fermati. Successivamente la donna, attualmente incinta, raccontava agli agenti che l’ex marito, con l’aiuto del cugino, era entrato in casa sua e, minacciandola con un coltello, voleva che ritornasse con lui o in alternativa le consegnasse immediatamente 15.000 euro. Ne è nata una colluttazione: i due uomini hanno aggredito l’attuale compagno della donna e la madre di lei, che veniva colpita con calci e pugni al viso; nel parapiglia rimanevano leggermente feriti anche due dei sei figli minori della donna, venivano ribaltati mobili e distrutti numerosi oggetti presenti all’interno dell’abitazione. Finiti gli accertamenti, i due uomini sono stati  accompagnati in Questura: si è scoperto che i due, cittadini rumeni regolari sul territorio nazionale, erano già noti alle Forze dell’Ordine per i numerosi precedenti per reati contro il patrimonio e risultava, inoltre, che sugli stessi gravavano numerosi fogli di via di diversi Comuni italiani. I due sono stati arrestati in flagranza di reato per tentata estorsione aggravata (dall’uso dell’arma da taglio) in concorso e accompagnati su disposizione del Sostituto Procuratore della Repubblica presso la locale Casa Circondariale in attesa del giudizio di convalida.

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.