1

 

ospedale letti

BORGOSESI 11-05-2022 Asl Vercelli, Associazione Igea Prevenzione Salute e Vita Odv e Fondazione Valsesia Onlus uniscono le forze in favore dell’Oculistica dell’ospedale di Borgosesia per accelerare sull’attività chirurgica ambulatoriale della cataratta. Il progetto prevede l’acquisto di strumentazione medica
tecnologicamente avanzata per un importo complessivo di 300.000 euro, che sarà acquistata in
cofinanziamento dalle tre realtà coinvolte. L’iniziativa è stata presentata ufficialmente durante la
conferenza stampa tenutasi martedì 10 maggio al Santi Pietro e Paolo.
«Si tratta di un progetto che mira all’implementazione della struttura di Oculistica a Borgosesia e
che vuole dare una risposta concreta ai bisogni del territorio, emersi dallo studio condotto dal
responsabile dell’Oculistica Giuseppe Macrì e dal direttore della Chirurgia Gualtiero Canova –
spiega la Direttrice generale dell’ASL, Eva Colombo - Il progetto sarà cofinanziato da Fondazione
Valsesia e Associazione Igea».
Macrì dirige l’Oculistica da maggio 2021. «Il suo arrivo – commenta la Direttrice sanitaria
dell’ASL, Fulvia Milano - ha portato ad un aumento delle prestazioni in ambito oculistico, anche
per quanto riguarda gli interventi alla retina e alla cornea. In questo scenario, analizzando i dati, per
gli interventi oculistici in Valsesia risultano 2600 richieste, con una mobilità passiva importante.
Questa implementazione è una specifica risposta a questa esigenza».
«La cataratta – sottolinea Macrì - è un problema estremamente diffuso sul nostro territorio, per il
90% si tratta di patologie senili ed è una delle principali cause di cecità, insieme alla maculopatia.
2.600 persone in lista d’attesa per questo tipo di intervento è un numero importante, che appena
entreremo a pieno regime potremo abbattere. L’obiettivo è arrivare a 16 interventi a settimana a
regime, con l'impegno di tre medici».
«Finalmente con questa direzione generale, con l'avvento del dottor Macrì e con la sinergia di
Fondazione Valsesia e Igea, questo progetto trova finalmente concretezza – aggiunge Canova - In
un momento importante come il post Covid, questa iniziativa per la Valsesia è un sogno che si
realizza».

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.