1

 

alagna soccorso piste

BORGOSESIA 11-05-2022 Sono in arrivo nuovi residenti in Valsesia grazie al bando della Regione
Piemonte sulla residenzialità in montagna, che metteva a disposizione oltre 10milioni di euro di contributi
per spese di acquisto e/o ristrutturazione di immobili da destinare a prima abitazione. Per ricevere il
finanziamento a fondo perduto, il bando richiedeva l’impegno a trasferire la propria residenza e dimora
abituale nei comuni piemontesi di montagna.
«Le richieste che hanno riguardato il nostro territorio sono state molte – annuncia il Presidente
dell’Unione Montana Valsesia, Francesco Pietrasanta – e ne sono state finanziate 11: questo è per noi
motivo di grande soddisfazione: vuol dire che la Valsesia è attraente e sono certo che i nuovi abitanti
porteranno nuove idee ed un nuovo slancio verso il futuro».
Gli 11 progetti finanziati dal bando si trovano in diversi comuni della Valle: tre sono nel Comune di
Alagna, per un totale di 120mila euro; 22.500 euro sono stati erogati per un progetto nel Comune di Alto
Sermenza; 40mila euro a Carcoforo; 17.500 a Civiasco; 40mila a Piode, 25mila a Rimella, 40mila a Rossa,
12.375 a Scopello e 14.500 a Valduggia.
Oltre ai progetti finanziati, ne sono stati ammessi altri che però, si legge nella graduatoria, non sono potuti
essere finanziati per mancanza di risorse: si tratta di altri due progetti a Rossa, uno a Campertogno, uno a
Scopa, uno a Valduggia e uno a Vocca.
«Come Presidente dell’Unione Montana della Valsesia non posso che ringraziare la Regione Piemonte per
la lungimiranza che sottende a questo bando – aggiunge Pietrasanta – i nostri borghi di montagna sono
preziosi scrigni di storia, tradizioni, saper fare: un patrimonio che sarà ben custodito solo garantendo un
buon livello demografico in queste aree. Il nostro impegno di amministratori va proprio in questo senso
già da tempo – conclude – per questo abbiamo attivato sinergie con le Università e con diversi enti per
stimolare progettualità e sostenere l’economia montana, da quella turistica a quella agricola. Garantire il
lavoro ai residenti è il passo fondamentale per garantire abitanti alla montagna».

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.