1

uib

 

BIELLA 06-11-2019 Una delegazione composta

 

dagli imprenditori dell’Unione Industriale Biellese, guidati dal presidente Carlo Piacenza, e con il presidente della Camera di Commercio di Biella e Vercelli, Alessandro Ciccioni, il presidente di Città Studi, Pier Ettore Pellerey e l’assessore regionale Elena Chiorino, sta prendendo parte ad una Missione a Bruxelles.  “Il ruolo dell’Europa è centrale anche per l’economia locale – commenta Carlo Piacenza -. La gestione degli scenari geopolitici in continuo divenire, la definizione di accordi che possano dare ossigeno all’export, il supporto alla formazione e all’innovazione sono tutti elementi su cui si gioca il nostro futuro e che dipendono dalle scelte strategiche a livello europeo. Avere la possibilità di interfacciarsi direttamente con chi, da Bruxelles, fa lobby per il nostro Paese è un’opportunità preziosa: sono persone molto preparate, aperte al dialogo e di cui ho potuto apprezzare personalmente la grande disponibilità ad ascoltare le istanze delle imprese”.

Ieri e oggi, la delegazione ha avuto modo di visitare i principali organi di rappresentanza a Bruxelles, a partire dal Parlamento Europeo, e di approfondire tematiche legate in particolare al settore tessile.
Matteo Borsani, direttore della Delegazione di Confindustria presso l’UE, ha illustrato le attività della delegazione mentre Cristina Scarfia ha illustrato “I nuovi equilibri istituzionali in Europa: sfide e opportunità per l’industria italiana ed europea”.
“Le politiche europee per l’istruzione e la formazione professionale: il tema delle skills e le prospettive 2021-2027” sono state messe a fuoco da Leonardo Lorusso, Education Committee Attaché, Consiglio dell’UE e da Tiziana Patrizi, EU Policy Officer, Area Sociale, Regione Piemonte.

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.