1

scuolabus

TORINO – 12-08–2019 – Decreto “salva scuolabus” a rischio per la crisi di Governo. A sottolinearlo è l’Uncem (Unione Comuni Montani) che parla di un “limbo pericoloso se il decreto non va in Gazzetta e non viene convertito”.

La disposizione è infatti contenuta nel Decreto scuola, approvato “salvo intesa” nel Consiglio dei Ministri, che rischia di non andare in Gazzetta Ufficiale a fine agosto a causa della crisi politica. La norma riguarda migliaia di piccoli Comuni, in particolare montani ma non solo, che sarebbero di fatto impossibilitati a cofinanziare o finanziare interamente lo scuolabus. Essa chiariva e superava la legge in vigore, richiamata da una recente delibera della Corte dei Conti, che pareva escludere qualsiasi discrezionalità per l'azione amministrativa dei Comuni su questa attività. Così Marco Bussone, presidente nazionale Uncem, Unione dei Comuni, delle Comunità e degli Enti montane in un comunicato: “Rimaniamo in attesa e senza troppa fiducia alla vigilia di una settimana nella quale si capirà che fine fa il Governo. E anche il Decreto Scuola. Ancora una volta, le autonomie locali sono appese, per una questione non certo banale, ai litigi politici di rappresentanti eletti. La democrazia, le esigenze concrete del Paese, delle famiglie in questo caso, degli Enti locali, delle imprese, restano nel limbo delle polemiche, delle contrapposizioni, della mancanza di visione e di futuro. Tutto fermo, ancora una volta".

 

 

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.