1

polizia auto fronte cofano

 

 

VERCELLI 17 -10-2020 Due giovanissimi ragazzi

 

sono stati denunciati nella serata di ieri dagli agenti della Polizia di Stato per produzione, traffico e detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio, mentre un altro ragazzo è stato segnalato all’autorità amministrativa per uso personale. Uno dei due giovani denunciati, residente ad Alessandria, è stato colto in flagranza di reato durante un normale controllo effettuato dalla volante dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura di Vercelli in transito in via Viotti, ove veniva notato in compagnia di altri ragazzi, potenziali assuntori, quasi tutti minorenni. Da qualche mese le Volanti del territorio vercellese, quotidianamente, effettuano servizi mirati di osservazione e controllo della città anche attraverso frequenti passaggi nel parcheggione Pisu sito nella medesima via, zona ormai intercettata quale abituale ritrovo di giovani spacciatori. L’ultimo intervento nella zona Pisu risale a qualche settimana fa quando era stato già bloccato e denunciato un altro minorenne residente a Vercelli sorpreso a cedere la sostanza ad altri coetanei. Ieri, invece, gli agenti delle Volanti, notavano la presenza di 5 ragazzi poggiati sulla parete di alcuni edifici ubicati nel suddetto parcheggio e, considerato l’atteggiamento sospetto di questi ultimi, decidevano di effettuare un controllo più accurato. L’immediata perquisizione personale consentiva di rinvenire addosso ad uno dei 5 ragazzi, di soli 15 anni, un quantitativo di circa 30 grammi di hashish avvolti in involucri di plastica. Si decideva, pertanto, di accompagnare i ragazzi in Questura ove venivano effettuati ulteriori accertamenti anche sul cellulare del giovane ragazzo. Proprio il cellulare sequestrato al ragazzo consentiva di rintracciare alcune conversazioni del medesimo sui social, dalle quali si evinceva una micro attività di spaccio e si individuava un ulteriore potenziale fornitore del giovane ragazzo. La Squadra Volante e la Squadra Mobile di Vercelli decidevano, pertanto, di effettuare ad entrambi i giovani una perquisizione domiciliare a seguito delle quali veniva rinvenuto altro quantitativo di sostanza di tipo hashish, piantine di marijuana e altre droghe sintentiche per un totale complessivo di circa 130 g oltre ai bilancini di precisione elettronici, strumentali alla pesatura della sostanza.

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.